Una nuova stagione sportiva è appena iniziata, e subito ci ritroviamo l'agenda piena di impegni!


Ma andiamo con ordine, partiamo dalle novità nell'orario di quest'anno:
  • NUOVE CLASSI al mattino presto (07.30/08.30) e nel pomeriggio (15-16)
  • OPEN BOX esteso dalle 09 alle 13 e dalle 14 alle 17
  • ON RAMP anche alle 17
  • MOBLITY sia sabato che domenica mattino dalle 12 alle 13

In settembre sempre, abbiamo in calendario due gare per voi che frequentate le classi:

  • 17 Settembre prenderemo parte alla "Legnano Calling", dove 32 team composti esclusivamente da persone che frequentano le classi, provenienti da 17 differenti box, si sfideranno per un intera giornata dedicata al CrossFit ed al divertimento
  • 23 Settembre saremo a Valpolicella per la "Wannabe Hero", la gara dedicata ai veri scalati e alle vere "schiappe"! Gara individuale con due categorie gli scalati, ed appunto le "Super Schiappe", dove tutti avranno la possibilità di confrontarsi in una categoria adatta al loro livello, in modo da vivere una bella esperienza e divertirsi

Passiamo al comparto agonistico da poco alle prese con il nuovo ciclo di programmazione, i nostri ragazzi si troveranno ad affrontare le qualifiche per una delle gare più blasonate e toste del circuito italiano: "Fall Series". Le qualifiche vedranno i ragazzi impegnati per 3 settimane, un wod a settimana, dal 24/09 al primo weekend di ottobre!
Un banco di prova sicuramente molto probante e molto impegnativo per tutti coloro che si metteranno in gioco durante le qualifiche.

Ad ottobre riprenderanno anche gli appuntamenti mensili con i "clinic": piccoli workshop aperti solo a voi allievi di CrossFit Red Wall, per andare a capire, interpretare, mettere in pratica al meglio i movimenti di questo bellissimo sport!

#crossfitredwall #proudtoberedwall



Qualche considerazione a mente fredda sull’East Coast Challenge. Un appuntamento con Trieste che cerchiamo di onorare negli anni, dalla dimostrazione di CrossFit per la giornata dello sport in Piazza della Borsa alla Crese Cup, fino ad arrivare a questo bellissimo capitolo.

Passano gli anni, ma abbiamo sempre cercato di essere presenti, perchè per noi Trieste e CrossFit Audace hanno un significato particolare. Fanno rima con amicizia, confronto, divertimento e passione.
All’East Coast Challenge di quest'anno, abbiamo deciso di portare 17 atleti, ci piaceva la nuova formula di selezione delle categorie fatta sul campo gara. A selezionare tra Rx e Scaled è stato infatti il primo wod. Dicevamo: 17 atleti RedWall in gara: alcuni più esperti, alcuni con maggiori ambizioni, alcuni alla loro prima gara, tanti "competitor" e tanti "ragazzi delle classi".
La gara poi ha fatto il suo corso, qualcuno è andato oltre le aspettative, qualcuno ha sbandato all'inizio ma ha poi ripreso il controllo. Quello che più ci ha fatto piacere è che tutti hanno dato il massimo, tutti hanno ascoltato i consigli dei coach, e tutti i nostri atleti si sono comportati da veri sportivi.
E poi. Beh poi torniamo a casa con 4 podi! Inutile nascondere la soddisfazione per il secondo posto di Coach Trotta e il terzo posto di Luce tra gli Rx, il primo posto di Andrea e il secondo posto di Linda tra gli Scaled!
Insomma, torniamo a casa con molte certezze e con la speranza (ma è quasi una certezza) che tutti si siano divertiti. Noi, siamo convinti che questa sia la strada giusta.
Ma ci portiamo a casa una cosa più importante: un gruppo di supporters, numeroso e affiatato che ci ha accompagnato a Trieste per i due giorni di gara, incitando e sostenendo tutti i nostri ragazzi, wod dopo wod. Un po’ come un iceberg: si vede solo la parte emersa, la punta, chi gareggia, ma sott’acqua c’è una base solida e grandissima fatta di coloro che tutti i giorni dopo una lunga giornata di lavoro vengono al box per svagarsi, divertirsi, ed allenarsi.
Quindi, per non fare troppo i romantici: grazie a tutti per questo bellissimo weekend, a chi ha gareggiato a chi ci ha tifato da bordo campo ma anche a chi ha tifato da casa. Un grazie anche al nostro Head Judge e ai nostri due giudici che sul molo IV di Trieste hanno fatto egregiamente il loro lavoro.


Un giorno ti svegli e patapump (porta blindata che ti sbatte in faccia) sei diventato un master, che nel CrossFit sta per over 40.
Se pratichi già da un po', e non te la cavi nemmeno tanto male, la cosa può avere un suo riscontro positivo ad esempio a livello di gara, dove l'assottigliarsi della concorrenza aumenta le possibilità di ottimi piazzamenti. Grazie alla "testa" (presumibilmente migliorata con l'età) riesci anche a comprendere meglio i concetti di determinazione, perseveranza e motivazione il tutto a favore di una migliore gestione di wod, allenamento e risultati. Se poi riesci ancora a dare della paglia a qualche ragazzino raggiungi l'apice della soddisfazione portando in giro proprio fiero i tuoi 40 anni suonati. Diverso quando, raggiunti o superati i 40 e dopo periodi di pratica incostante di attività fisica (per non dire sedentarietà), realizzi che devi a tutti i costi essere in forma e quello che ti manca nella vita è proprio lo sport. Hai sentito parlare di CrossFit ovunque. Su internet hai visto fisici spettacolari e allenamenti intriganti per cui... decidi di fiondarti al box. Sicuramente dopo la prima woddata tornerai verso gli spogliatoi dicendoti "ma chi me lo ha fatto fare, dovevo restare a casa a guardare sky". Probabilmente in preda al doms te lo ripeterai ancora più fortemente il giorno dopo e quello dopo ancora. Parenti e amici si sorbiranno più volte il racconto del tuo primo allenamento che naturalmente avrai descritto come roba da marines, fatto in compagnia degli xmen e wonder woman (con tanto di sorelle). Ovviamente farai anche accuratamente attenzione ad omettere di dire di aver usato come carico massimo un pvc... Nonostante tutto ci riproverai, lo fanno tutti. E te ne innamorerai di questo sport, come tutti. Cosi' cominci la tua nuova avventura con l'entusiasmo incontenibile di un bambino. Nel giro di qualche mese ti sentirai totalmente rinnovato e sarai disposto a tutto pur di non perderti gli allenamenti programmati. La tua età ti sembrerà la migliore che tu abbia mai vissuto. Al mattino diventerà un'abitudine correre a leggere il wod del giorno e nella tua borsa faranno capolino scarpe da vero crossfitter che pare tra l'altro abbiamo poteri magici. E avanti così, con una passione per lo sport che nemmeno pensavi di avere e che cresce di mano in mano che ti ritrovi padrone di skills mai fatti in vita tua. Stai bene, progredisci, non ti fai male e ti diverti. Soprattutto ti alleni, tanto. E' più forte di te. In molti non ti capiranno. In molti ti invidieranno. Il punto è che nel CrossFit un master può trovare davvero tantissime soddisfazioni. E non parliamo di gare ma di stile di vita, benessere e forma fisica individuale. Senza ambire a competizioni internazionali questo "sport del fitness" ancora tanto criticato e' capace di insegnarti a fare una verticale o a conquistare la cima di un rope anche quando in altri sport sei già considerato un rottame. La forza non è solo dentro di te, te la trasmettono quotidianamente i coaches, credendo sempre nelle tue conquiste piccole o grandi che siano. Insomma, come neo-crossfitter-master quando riesci in cose mai fatte prima in vita tua tipo finire un hero wod (senza scalare) oppure fare un muscle up, i games li hai vinti tu.
Da ricordare sempre: nel CrossFit a quarant'anni e dintorni non si appendono le scarpe al chiodo.